Notifiche
Cancella tutti

RX ginocchio bambino 5 anni

2 Post
2 Utenti
0 Likes
116 Visualizzazioni
(@angelo90)
Post: 1
Membro
Topic starter
 

Buongiorno,

a causa di una caduta in bici, con conseguente rigonfiamento del ginocchio e difficoltà di deambulazione ho portato mio figlio di 6 anni al pronto soccorso, dove è stato sottoposto a RX ginocchio, con esito fortunatamente negativo.

al momento dell'esecuzione dell'esame il tecnico radiologo incaricato ha scaturito in me i sensi di colpa, rinfacciandomi che l'esecuzione di tale esame avrebbe solamente causato un rischio per mio figlio, dovuto all'esposizione alle radiazioni, e sarebbe stato meglio evitare considerato che si trattava solamente di un ginocchio sbucciato o poco piu'. A fronte di ciò ho cominciato ad informarmi in merito, prendendo consapevolezza degli studi che dimostrano un aumento di incidenza di sviluppo di tumori e leucemie con esposizione a questi esami in età pediatrica. 

pertanto chiedo di poter avere maggiori delucidazioni sulla quantità di radiazioni ricevute con tale esame (rx ginocchio) e se si hanno a disposizione dati relativi all'aumento, in percentuale, dei rischi di sviluppo di tumori e leucemie.

preciso che l'esame è stato eseguito su lettino con utilizzo di telo protettivo sulla parte toracica.

inoltre in precedenza il bambino è stato sottoposto solamente alla radiografia delle anche all'età di 1 anno circa.

grazie.

 
Pubblicato : 26 Giugno 2023 11:44
(@fisicimedici)
Post: 111
Membro
 
*****Risposta Quesito 26-06-2023 12:44 RX ginocchio bambino 5 anni****
 
Gentilissimo, innanzi tutto vorremmo rassicurarla in quanto generalmente la dose assorbita per questo tipo di esami diagnostici è estremamente contenuta e la probabilità che possa provocare effetti a lungo termine è trascurabile e non aumenta la normale probabilità di contrarre tali patologie.

 
Per una stima più esatta della dose assorbita è necessario conoscere le modalità tecniche con cui è stata effettuata la radiografia, quindi non è possibile avere tale valore senza conoscere questi dati.
 
Possiamo comunque fornirle alcune informazioni generali, che speriamo possano aiutarla a considerare con serenità il percorso diagnostico radiologico di suo figlio.
 
Ogni esame radiologico deve rispondere al principio di “Ottimizzazione”.
 
Ciò significa che i parametri dell’indagine devono essere tali da ottenere le informazioni diagnostiche, con la minima esposizione possibile del paziente.
 
I Medici Radiologi, avvalendosi della collaborazione dei Fisici Medici, pongono particolare attenzione proprio all’ottimizzazione degli esami in ambito pediatrico: i parametri tecnici vengono adeguati alle piccole dimensioni del paziente, in base ad età e peso, al fine di minimizzare la dose ai tessuti del bambino e dunque a contenere entro livelli di assoluta accettabilità il possibile rischio associato. Consideri inoltre che, nel caso di suo figlio, la parte del corpo in questione non ha organi particolarmente radiosensibili.
 
In conclusione, l’esposizione del suo bambino dovuta all’esecuzione di questi esami non costituisce fondato motivo di preoccupazione per il suo futuro.
 

Sperando di essere stati d'aiuto, la salutiamo cordialmente e la invitiamo a contattarci nuovamente per qualsiasi esigenza, approfondimento, chiarimento, oppure a rivolgersi allo specialista in Fisica Medica della struttura in cui è stato effettuato l’esame per una valutazione più esatta della dose.

 
Pubblicato : 10 Luglio 2023 14:34
Condividi: