Notifiche
Cancella tutti

Tac torace bimba 6 mesi

3 Post
2 Utenti
0 Likes
156 Visualizzazioni
(@tanialuc)
Post: 2
Membro
Topic starter
 

Buonasera a tutti. Mia figlia che ora ha 16 anni, nel 2007 ad appena 6 mesi eseguiva in un centro specializzato pediatrico una tac torace per una sospetta malformazione polmonare , poi esclusa. Appena nata le facevano anche 2 Rx torace perché questa sospetta anomalia era stata ipotizzata in epoca prenatale. 
Durante l’esecuzione della Tac sono state protette le zone a rischio ( pelvi, collo). 
Il mio terrore ancora oggi è che possa essere aumentato il rischio di tumore. 
Casualmente mi sono imbattuta in questo  sito e pertanto chiedo un vostro parere prezioso.

Cordialita’

 
Pubblicato : 23 Agosto 2023 16:28
(@fisicimedici)
Post: 111
Membro
 

Gentilissima signora, 

innanzi tutto, la ringraziamo per essersi rivolta alla nostra società per avere risposte ai suoi dubbi. 

Vorremmo tranquillizzarla per quanto riguarda l’aumento del rischio di tumori dovuto agli esami che lei ci ha descritto; infatti, sebbene non si possa ricavare la stima esatta della dose assorbita (sarebbe necessario avere tutti i parametri con cui sono stati svolti gli esami), normalmente per questo tipo di esami la dose assorbita è di pochi mSv e l’aumento del rischio di sviluppare un tumore con queste dosi è talmente basso da potersi considerare molto vicino allo zero. 

Per avere dei termini di paragone possiamo riferirci alla dose a cui, ogni giorno, siamo sottoposti a causa della radiazione naturale; tale radiazione che esiste da sempre ed è presente in ogni parte del mondo, è pari mediamente ad alcuni mSv in un anno; quindi, la dose per gli esami diagnostici che lei riferisce corrisponde a qualche mese di radiazione naturale, pertanto non cambia in alcun modo la probabilità di insorgenza di malattie gravi. 

Inoltre, ogni singolo esame diagnostico, soprattutto in età pediatrica, prima di essere eseguito, viene giustificato dal medico specialista radiologo e viene ottimizzato in modo che la dose sia la più bassa possibile in funzione del quesito diagnostico. 

Se anche questa risposta non dovesse tranquillizzarla, per dubbi e perplessità La invitiamo a non fare ricerche su web o, almeno a consultare pagine pubblicate da Associazioni di comprovata scientificità quali AIFM - https://fisicamedica.it - o a contattare un Fisico Medico della Struttura presso cui è stato eseguito l’esame. Anche in questo caso AIFM sarà lieta di indirizzarla verso esperti in Fisica Medica in grado di confrontarsi direttamente con Lei. 

Nella speranza di essere stati di aiuto, La ringraziamo per averci contattato e La salutiamo cordialmente.

 
Pubblicato : 2 Settembre 2023 09:36
(@tanialuc)
Post: 2
Membro
Topic starter
 

Vi ringrazio infinitamente per la vostra pronta e puntuale risposta . E complimenti per il prezioso lavoro che svolgete 

 
Pubblicato : 4 Settembre 2023 14:46
Condividi: